Stampa
Visite: 13806

La trasmissione dell’HIV attraverso l’uso promiscuo di siringhe e materiale iniettivo rappresenta una quota molto bassa delle nuove infezioni (>10%), a differenza degli anni ‘80 e ‘90 nei quali superava l’80%, perché la diffusione dell’eroina il suo uso iniettivo sono state sostituite da altre sostanze e altre modalità di consumo. Tali sostanze e modalità hanno comunque un importante impatto sull’infezione da HIV dal momento che tutte, illecite o lecite come l’alcol, alterano la percezione del rischio in modo determinante, ad esempio nell’attività sessuale.

L’uso inalatorio di sostanze (sniffare) può trasmettere altre infezioni, prima fra tutte quella da epatite C, attraverso la condivisione di cannucce o altri materiali da inalazione e il contatto con le mucose nasali.  Anche il fumare condividendo pipe o strumenti simili, se taglienti, può veicolare l’HCV e la Tubercolosi.
L’uso iniettivo resta comunque diffuso e non solo finalizzato al consumo di eroina. Nella comunità gay, ma non solo, è in aumento l'uso di stimolanti quali crystal meth, mephedrone e cocaina, che vengono consumati anche per via endovenosa;  è diffuso anche l'uso di ketamina per via intramuscolare.  Queste sostanze sono iniettate e consumate soprattutto durante sex parties.
L’uso promiscuo di materiale iniettivo ovviamente espone a un alto livello di rischio.
Le informazioni che seguono sono rivolte a coloro che già consumano sostanze per via iniettiva e sono finalizzate a ridurre al minimo i rischi e i danni connessi alla modalità di consumo.

Ricordiamo che l'abuso di sostanze stupefacenti causa dipendenza fisica e psicologica e può danneggiare gravemente la salute. L’uso di droghe NON trasmette l’HIVL;  sono le modalità di consumo che possono esporre al rischio di contrarre infezioni. Per ulteriori informazioni sulle sostanze si consiglia di visitare il sito LILA Nazionale (link)

USO DI MATERIALE INIETTIVO (endovena e intramuscolo)

SE TI FAI IN VENA

DOPO ESSERTI FATTO:

I RISCHI:

USO DI MATERIALE PER SNIFFING

L’uso in comune di cannuccie o altri strumenti per inalare può trasmettere l’HCV e altre infezioni e ormai molto studi lo hanno accertato. Questa modalità non è a rischio per quanto riguarda l’HIV.