Rocket x Lila MilanoGiornata Mondiale per la Lotta contro l'AIDS - Rocket a sostegno di LILA Milano

In occasione della Giornata Mondiale per la Lotta contro l'AIDS, Rocket Espresso sceglie di dedicare il lancio della sua nuova Appartamento Rosso a sostegno di Fondazione LILA Milano, per supportare le attività di prevenzione della Fondazione.

L'impegno per la salute e il benessere delle persone e della comunità sono valori comuni, che accompagneranno le future iniziative condivise.

 

UNI UNITEGiornata Mondiale per la Lotta contro l’AIDS: con gli studenti, per gli studenti

In occasione della ricorrenza del 1° Dicembre, LILA Milano sarà a fianco degli studenti in diverse sedi universitarie milanesi. Le attività saranno realizzate grazie alla collaborazione con le associazioni studentesche universitarie interessate a realizzare interventi di prevenzione e sensibilizzazione alle tematiche HIV/AIDS e altre IST.
Saranno organizzati momenti di confronto e sensibilizzazione aperti alla popolazione studentesca e allestiti tavoli informativi presso i quali sarà possibile reperire informazioni su HIV/IST, condom, gadgets, volantini e materiali informativi.
Qui di seguito, gli appuntamenti (in fase di aggiornamento):

29/11/2021, ore 18.30: evento "La salute degli studenti: le IST" – Università Bocconi, in collaborazione con gli studenti dell'organizzazione Società della Taula
01/12/2021, ore 11.00 – 14.00: tavolo informativo c/o sede di Agraria - Università degli Studi di Milano, via Celoria 2, in collaborazione con gli studenti dell'Associazione Studenti Indipendenti Statale
01/12/2021, ore 10.00 - 16.00: tavolo informativo c/o Politecnico di Milano (edif. 13, campus Leonardo - Città Studi), in collaborazione con gli studenti dell'Associazione Poliedro
3/12/2021, ore 17.00: evento informativo e di sensibilizzazione sui temi HIV/AIDS/IST c/o Università Statale, sede di via Festa del Perdono (aula 422), in collaborazione con gli studenti del gruppo QueerStatale Milano

test 4U TUTTO x sitoFriendly Test 4U: proposta test rapidi (dalle 10.00 alle 19.30)

In questa fase, per accedere al servizio di testing per HIV sarà ancora necessario adempiere a una serie di misure, previste per garantire la vostra e la nostra salute e per rispettare quanto attualmente previsto per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2. E' inoltre necessario concordare un appuntamento contattando il Centralino Informativo al n. 02 89455320 o scrivendo all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (vi chiediamo di segnalare un nome e un recapito telefonico, necessario per comunicazioni urgenti relative al vostro appuntamento).
I test HIV saranno proposti, come di abitudine, in forma anonima e gratuita ogni 1° e 3° giovedì del mese, dalle 10.00 alle 19.30.
Vi chiediamo il rispetto dell’orario assegnato per l’appuntamento.
Fondazione LILA Milano, grazie al sostegno di ViiV Healthcare e alla disponibilità e cooperazione del Centro San Luigi dell’Ospedale San Raffaele - che garantisce l’accesso facilitato per il test di conferma ematica e la successiva presa in carico - promuove l’offerta di test rapidi per HIV sia presso la propria sede, che presso altri servizi dedicati a gruppi di popolazione a maggior vulnerabilità all’HIV.

Per ulteriori informazioni, puoi contattare i riferimenti sopra indicati: Centralino Informativo AIDS LILA Milano al n. 02 89455320 o scrivere una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BCM 2021BOOKCITY NELLE CARCERI

Nell'ambito dei numerosi eventi organizzati in occasione dell'edizione di #BCM21, che si terrà nel periodo 17-21 novembre con eventi in streaming e in presenza, vi segnaliamo due interessanti iniziative sul tema carcere (consultando il programma potrete individuare tutte quelle previste).

 

18 novembre, ore 17, Camera del Lavoro 
Due sguardi a confronto: operatori volontari e persone detenute
Con Ivan Lembo, Giacinto Siciliano, Paolo Pizzuto, Ida Castiglioni, Azalen Tomaselli, Davide Mesfun e Simone De Domenico. Coordina Alberto Giasanti

L'evento si svolge in due tempi: nel primo (ore 17-18.10) attraverso una tavola rotonda con docenti, operatori ed esperti viene presentato il libro " Il carcere: una città invisibile", evidenziando come il libro sia una bussola per indicare possibili rotte agli operatori volontari e a quanti lavorano a progetti educativi in carcere. Nel secondo (18.15-19.15) uno spettacolo teatrale realizzato e condotto, come attore, da una persona detenuta che intende far conoscere, attraverso varie situazioni, la vita quotidiana del carcere, incrociandosi con lo sguardo dei volontari. Segue dibattito con il pubblico.
Per iscrizioni e info ulteriori: https://bookcitymilano.it/eventi/2021/due-sguardi-a-confronto-operatori-volontari-e-persone-detenute

19 novembre, ore 17, Teatro Puntozero Istituto Penale Beccaria
Clessidre
Con Francesco Maisto, Francesco Clerici, Cosima Buccoliero, Pietro Buffa, Gemma Tuccillo, Adolfo Cereti e Luca Maestripieri
Proiezione di “Clessidre”, documentario che mostra il lavoro dentro e fuori le carceri realizzato nell’ambito del progetto di cooperazione internazionale in Camerun “SGUARDO OLTRE IL CARCERE” promosso dall’Associazione Centro Orientamento Educativo (COE) e finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS). Il film si inserisce nelle attività di scambio formativo realizzate in partenariato con il Comune di Milano e funge da spunto riflessivo sul ponte delicato che collega la vita lavorativa in carcere e quella fuori. A seguire è prevista una tavola rotonda.
Link necessario per la prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-clessidre-tempo-e-lavoro-dentro-e-fuori-il-carcere-195730173217

Qui trovate l'intero programma dell'iniziativa #BCM21:
https://bookcitymilano.it/#
https://bookcitymilano.it/storage/app/media/guida-al-programma-BCM2021.pdf

TW 2021European Testing Week: proposta test rapidi su appuntamento

In occasione della European Testing Week 2021 (http://www.testingweek.eu/home) sarà offerta la possibilità di eseguire test rapidi per HIV e HCV.

I test saranno proposti in forma anonima (non è richiesto alcun documento) e gratuita nelle seguenti fasce orarie:
lunedì 22 novembre, dalle 15.00 alle 21.00
mercoledì 24 novembre, dalle 10.00 alle 15.00
giovedì 25 novembre, dalle 15.00 alle 21.00
I test saranno eseguibili presso la sede LILA Milano in via Carlo Maderno 4 (ingresso da Via Borromini, videocitofono LILA Milano).
In questa fase, per accedere al servizio di testing per HIV sarà ancora necessario adempiere a una serie di misure, previste per garantire la vostra e la nostra salute e per rispettare quanto attualmente previsto per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2.

E' inoltre necessario concordare un appuntamento contattando il Centralino Informativo al n. 02 89455320 o scrivendo all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (vi chiediamo di segnalare un nome e un recapito telefonico, necessario per comunicazioni urgenti relative al vostro appuntamento).

Fondazione LILA Milano, grazie al sostegno di ViiV Healthcare e alla disponibilità e cooperazione del Centro San Luigi dell’Ospedale San Raffaele - che garantisce l’accesso facilitato per il test di conferma ematica e la successiva presa in carico - promuove l’offerta di test rapidi per HIV sia presso la propria sede, che presso altri servizi dedicati a gruppi di popolazione a maggior vulnerabilità all’HIV.

Per ulteriori informazioni, puoi contattare i riferimenti sopra indicati: Centralino Informativo AIDS LILA Milano al n. 02 89455320 o scrivere una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

40 anni positiviFrigoriferi Milanesi (via Piranesi 10, Milano) dal 12 novembre al 5 dicembre 

Documenti d’archivio, manifesti, opere d’arte, campagne pubblicitarie ripercorrono i quarant’anni di lotta contro il virus dell’HIV.

Sono passati quarant’anni dalla pubblicazione sul New York Times di un articolo che documentava l’arrivo di una nuova e sconosciuta malattia poi identificata con AIDS, acronimo di “Sidrome da Immunodeficienza Acquisita”.
Per celebrare quattro decenni di battaglie nei confronti dell’infezione da HIV, la Galleria dei Frigoriferi Milanesi a Milano ospita, dal 12 novembre al 5 dicembre 2021, la mostra “40 anni positivi. Dalla pandemia di AIDS a una generazione HIV free”.

Promossa e organizzata da Milano Check Point, insieme con ALA Milano Onlus, Anlaids sez. Lombarda, ASA Milano Onlus, CIG – Arcigay Milano, Fondazione LILA Milano Onlus e NPS Italia Onlus e Simit Lombardia, col patrocinio del Consiglio Regionale di Regione Lombardia, del Comune di Milano, Assessorato alla Cultura e Assessorato al Welfare e Salute, main sponsor ViiV Healthcare, Gilead Sciences, Durex, top sponsor Janssen and Cilag, Cepheid, UniCredit, media partner Corriere della Sera e Fondazione Corriere della Sera, la rassegna presenta documenti d’archivio, manifesti, opere d’arte, campagne pubblicitarie che raccontano la grande rivoluzione della cura e dello sviluppo della ricerca scientifica che, grazie ai movimenti di resistenza della società civile, nati negli Stati Uniti nei primi anni ottanta, diffusi poi anche in Europa e in Italia, ha visto radicalmente modificato il proprio corso a cambiare l’approccio verso una medicina partecipata e di prossimità.

test 4U TUTTO x sitoFriendly Test 4U: proposta test rapidi (dalle 10.00 alle 21.00)

In questa fase, per accedere al servizio di testing per HIV sarà ancora necessario adempiere a una serie di misure, previste per garantire la vostra e la nostra salute e per rispettare quanto attualmente previsto per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2.

E' inoltre necessario concordare un appuntamento contattando il Centralino Informativo al n. 02 89455320 o scrivendo all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (vi chiediamo di segnalare un nome e un recapito telefonico, necessario per comunicazioni urgenti relative al vostro appuntamento).
I test HIV saranno proposti, come di abitudine, in forma anonima e gratuita, dalle ore 10.00 alle ore 21.00.
Vi chiediamo il rispetto dell’orario assegnato per l’appuntamento e vi segnaliamo che, in occasione della European Testing Week, nel corso del mese di novembre saranno messe in calendario ulteriori date di testing (seguirà pubblicazione delle date su questo sito).

Fondazione LILA Milano, grazie al sostegno di ViiV Healthcare e alla disponibilità e cooperazione del Centro San Luigi dell’Ospedale San Raffaele - che garantisce l’accesso facilitato per il test di conferma ematica e la successiva presa in carico - promuove l’offerta di test rapidi per HIV sia presso la propria sede, che presso altri servizi dedicati a gruppi di popolazione a maggior vulnerabilità all’HIV.
Per ulteriori informazioni, puoi contattare i riferimenti sopra indicati: Centralino Informativo AIDS LILA Milano al n. 02 89455320 o scrivere una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Covid 19Al via la terza dose per persone con trapianti o immunocompromesse

Dal 20 settembre possibile anche in Italia la somministrazione della terza dose vaccinale per persone che presentano risposte immunitarie più deboli alle dosi standard. In questa prima fase la priorità è andata a chi ha ricevuto trapianti d'organo solido e a chi persone, per patologia o per effetto di terapie, presenti situazioni di compromissione immunitaria. Individuate dieci condizioni cliniche prioritarie e, tra queste, l'AIDS. Sono possibili, comunque, per le persone con HIV, valutazioni personalizzate del medico di riferimento. In una seconda circolare sono stati indicati gli altri gruppi di popolazione che necessitano di terza dose: grandi anziani, personale e ospiti delle RSA, personale sanitario. Da non dimenticare, tuttavia, Il richiamo ad ONU e OMS ai paesi più ricchi a permettere un accesso equo ai vaccini. Il 75% di tutte le dosi vaccinali sono state somministrate in soli dieci paesi, tra cui l'Italia, mentre sono 130 quelli che non hanno ricevuto nemmeno una dose.
Vai all'articolo: https://www.lila.it/it/news/1506-covid-terza-dose-al-via 

test 4U TUTTOFriendly Test 4U: proposta test rapidi (dalle 10.30 alle 19.30)

In questa fase, per accedere al servizio di testing per HIV sarà ancora necessario adempiere a una serie di misure, previste per garantire la vostra e la nostra salute e per rispettare quanto attualmente previsto per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2. E' inoltre necessario concordare un appuntamento contattando il Centralino Informativo al n. 02 89455320 o scrivendo all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (vi chiediamo di segnalare un nome e un recapito telefonico, necessario per comunicazioni urgenti relative al vostro appuntamento).
I test HIV saranno proposti, come di abitudine, in forma anonima e gratuita ogni 1° e 3° giovedì del mese, dalle 10.30 alle 19.30.
Vi chiediamo il rispetto dell’orario assegnato per l’appuntamento.
Fondazione LILA Milano, grazie al sostegno di ViiV Healthcare e alla disponibilità e cooperazione del Centro San Luigi dell’Ospedale San Raffaele - che garantisce l’accesso facilitato per il test di conferma ematica e la successiva presa in carico - promuove l’offerta di test rapidi per HIV sia presso la propria sede, che presso altri servizi dedicati a gruppi di popolazione a maggior vulnerabilità all’HIV.

Per ulteriori informazioni, puoi contattare i riferimenti sopra indicati: Centralino Informativo AIDS LILA Milano al n. 02 89455320 o scrivere una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Stigma martin olsen szfPB4X FWk unsplash 800x533LILA: basta con le narrazioni che stigmatizzano tutte le persone con HIV e danneggiano la prevenzione

La LILA protesta per i modi e il linguaggio usati per raccontare la vicenda del religioso di Prato, positivo all'HIV, arrestato nei giorni scorsi per droga e truffa e indagato, poi, per lesioni gravi per l'eventualità che abbia fatto sesso non protetto con partner ignari del suo stato sierologico. Lungi dal voler prendere posizione sulla specifica vicenda giudiziaria, rileviamo però come, ancora una volta, avere l'HIV venga considerata un'aggravante di altri reati, una conferma di colpevolezza e di indegnità morale mentre vengono eluse molte informazioni fondamentali e ignorate tutte le evidenze scientifiche, prima tra tutte U=U. Se la carica virale non è rilevabile, il virus non può essere trasmesso, nemmeno in caso di sesso senza preservativo. Nessuno però si è nemmeno posto il problema di verificare se fosse questo il caso. Lo schema riproposto resta quello: "untore - vittima ignara", come se la prevenzione fosse solo una responsabilità delle persone con HIV. Inaccettabile è anche la diffusione di informazioni sensibili su una persona detenuta.

Vai all'articolo: https://www.lila.it/it/news/1508-parroco-con-hiv-arrestato